Ottopagine Benevento

Direttore Editoriale Lucia Vigorito

Benevento calcio

 Share This Page
Benevento calcio

Risoluzioni contrattuali – La società giallorossa continua i contatti e punta ad almeno altre tre “firme”

Articolo di

Dopo Cipriani, Rinaldi, Germinale e Bolzan gli emissari giallorossi stanno "trattando" anche con Altinier e Pedrelli, moltre che con altri contrattualizzati sia per la risoluzione che uivociper l'abbattimento

Non è finita, anzi. Si punta ad almeno altre tre firme per le risoluzioni consensuali, e per tutti gli altri, all’abbattimento degli stessi contratti siglati prima della crisi globale ed inattuali rispetto al rendimento ed al momento storico. Il senso è questo ed è superfluo dire che se dovessero arrivare altri sì ad interrompere la storia in giallorosso, unitamente a disponibilità a decurtazioni, si aprirebbero spiragli ancora più importanti per il rafforzamento visto che ci sarebbero diversi altri posti in più nella nuova rosa per la prossima stagione. Ma naturalmente la strategia della società, specie per atleti sui quali ha investito euro per l’acquisto di cartellini, è di evitare di fare dei “regali”, ma al contrario farsi rimborsare. Una scelta giusta. Questo è il caso eventuale di Altinier che pare abbia confidato ad amici di non sentirsela di scendere di nuovo al sud (è una indiscrezione da confermare) nella prossima stagione e che come noto ha ancora il contratto che lo lega al Benevento e di Montiel il cui agente sostiene di avere delle richieste ed in questa ottica Vigorito ha chiesto l’indennizzo per lasciarlo libero al di là del rendimento offerto nella stagione appena andata in archivio. L’agente di Altinier che è impegnato ancora nei play oput sarebbe stato visto in sede l’altro ieri, ma l’incontro sarebbe stato interlocutorio.

Tra gli indiziati a seguire le orme di Rinaldi, Cipriani, Germinale e Bolzan, ci sarebbe anche Ivan Pedrelli che in queste ore dovrebbe fornire una risposta alle proposte della società. Colloqui sono previsti anche con D’Anna e Anaclerio che dovranno fare chiarezza sulle eventuali rescissioni oppure sulla disponibilità a decurtarsi gli ingaggi. Stando a fonti bene informate il terzino barese avrebbe pensato di abbattersi una quota di ingaggio che “rvorrebbe” in caso di promozione in serie B. Insomma, di “rischiare” con la società e di voler restare alla corte di Carboni che pure se manca l’ufficialità dovrebbe guidare i giallorossi nel prossimo campionato. Tra la fine di questa settimana o al massimo nei primi giorni della prossima sono attesi, dunque, altri comunicati. Chiaramente il mercato in entrata, anche se sono stati individuati obiettivi di massima nelle chiacchierate con il presidente ed anche in quella dell’altro giorno tra Pastore, Carboni e Palermo, sono stati individuati ma è tutto fermo in attesa di assegnare i ruoli per poi partire per evitare anche equivoci futuri sulle responsabilità e le scelte, con certi “balletti” che non piacciono e non fanno bene. E’un altro degli aspetti sul quale non transigerà Vigorito nella “nuova gestione”.

© Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.ottopagine.net

Lascia un Commento